Dott. Simone Corelli

Simone Corelli è fonico di mix, esperto di workflow, consulente e divulgatore nell’ambito del suono cinematografico e per l’audiovisivo in genere. Laureatosi in Scienze dell’Informazione a Milano nel 1995 con una tesi sulla percezione musicale nella riproduzione hifi, una volta trasferitosi a Roma ha legato il suo nome a Pro Tools (è stato beta tester per alcuni anni ed è attualmente uno dei 150 membri dell’Avid Customer Association) ed all’Audio Engineering Society (membro del direttivo per sei anni).
Col GTCS favorisce incontri, tavole rotonde e studi nell’ambito del miglioramento del sonoro cinematografico.
Ha scritto “Elementi di Cinematografia Sonora”, “Pro Tools in un’ora (compresa la pausa caffè)” (anche in inglese), “Solid State Logic Avant Plus: appunti d’utilizzo”, “Radiografare il suono con iZotope RX”, “Dialoghi, Musica, Effetti: il Suono nell’Audiovisivo”.
Insegna in Svizzera, al CESMA, e a Roma al Centro Sperimentale di Cinematografia nell’ambito dei corsi di Restauro del Suono e di Mixage, al Cinetv “Rossellini”, alla “Gian Maria Volontè”.
Tra i film per il cinema che ha missato cita con piacere “Hotel Meina” di Carlo Lizzani, “L’età d’oro” di Emanuela Piovano, “Razza Bastarda” di Alessandro Gassmann, “Diciotto anni dopo” di Edoardo Leo, “Nero Bifamiliare” di Federico Zampaglione, “I’m – Infinita come lo spazio” di Anne-Ritte Ciccone e l’edizione italiana di alcuni film di Wes Anderson e di Danny Boyle.